lunedì 14 gennaio 2008

Day 2 - Great Ocean Road

Nuovo giorno, nuova levataccia, questa volta ci attende un pullmino da 24 posti giusto fuori all'ostello alle 7.30 di mattina, destinazione Great Ocean Road, lungo la costa occidentale di Melbourne.
Il sito ufficiale del tour lo potete trovare al seguente link: Great Ocean Road Tour

Questa lunghissima strada si enstende per 300 chilometri di costa, da Melbourne a Port Campbell, curva dopo curva, spiaggia dopo spiaggia, il tutto mai uguale, con paesaggi stupendi, tali da lasciare senza parole e, in alcuni casi, senza fiato!

Tornando alla gita, una volta usciti da Melbourne, siamo passati attraverso la seconda città piu' grande dello stato del Victoria: Geelong, una cittadina tranquilla a 10 km dal mare.

Superata Geelong, si entra nella strada B100, ovvero la Great Ocean Road. Il primo paese e' Torquay, la capitale del surf nello stato del Victoria, in questa città si possono trovare outlet e negozi con le marche più prestigiose, qui sono nate Quicksilver e Rip Curl, famosissimi brand australiani!Continuando per questa bellissima strada si arriva a Bells Beach, 7 chilometri a ovest
di Torquay, questa spiaggia è leggendaria perchè ogni anno c'è una tappa dei campionati mondiali di surf durante il periodo pasquale. La spiaggia è una piccola baia e la si può visitare percorrendo il dirupo che divide il mare dalla città, un vero e proprio percorso di montagna!
Il tempo in questa tappa non è stato dei migliori, ho dovuto indossare la felpa perchè il vento era abbastanza forte e freddo, ma un buon tè caldo ci ha tirato su il morale; in mezzo a questo freddo, nell'oceano c'era un surfista professionista che si stava allenando!Pazzo!

Tutti pronti, si torna sul pullman, la guida era una sorta di mix tra Schumacher e Casey Stoner, il mio amico spagnolo era abbastanza preoccupato dalla velocità e dai continui tornanti, veramente divertente.
Eccoci alla tappa successiva: "The White Queen", ovvero The Split Point Lighthouse, è un faro costruito nel 1891, originariamente chiamato nido d'aquila, è di colore bianco con tetto rosso e si affaccia su Eagle Rock. Il faro è totalmente circondato da cespugli verdi e rigogliosi, a dirupo sull'oceano, si può inoltre vedere una roccia (Eagle Rock) solitaria, come un faraglione, a pochi metri dal faro. Posto il link della località: The Split Point Lighthouse. Il percorso intorno al faro è di poche centinaia di metri, tutto immerso nei cespugli, veramente bello!



Dopo questa pausa di una ventina di minuti, si torna ancora sul bus da gara, direzione arco della Great Ocean Road! L'arco è il segno di riconoscimento di questa strada e un pmaggio a coloro che l'hanno costruita e ai caduti durante la Prima Guerra Mondiale. Riferimento: www.greatoceanrd.com.au.

Dopo lo stop, via ancora in bus, attraverso tornanti e rettilinei, sempre accompagnati dall'oceano e bellissime spiagge sulla sinistra e ampia vegetazione sulla destra. Si và sempre più veloce...

Eccoci, all'ora di pranzo, arrivati a Apollo Bay, originariamente questo paesino non era altro che un centro di pescatori, ma oggi è diventato un immenso camping! Passeggiando per Apollo Bay si possono vedere i koala dormire sugli alberi (strano...) e fotografarli, ma è illegale toccarli, come in tutti gli altri stati d'Australia escluso il Queensland.

Finito di mangiare si ritorna sul nostro bus, pronti a gareggiare con gli altri minibus turistici lungo la strada che si affaccia sul canale di Bass (Bass Strait), ovvero lo stretto che divide l'Australia dalla Tazmania (Taz Taz), alcune persone iniziano ad essere nervose verso il pilota, altre iniziano a cambiare il colore della pelle in bianco o verde...Io mi diverto!

Inizia il pomeriggio, e finalmente il sole compare, all'inizio un po' timido e più avanti sempre più forte, l'umore cambia in meglio!Prossimo stop foresta pluviale.

Mait's Rest Rainforest è una foresta pluviale, sembra di essere nel mezzo del Rio delle Amazzoni, soltanto che mi trovo in Australia, in estate, a 5 km dall'oceano! Tutto intorno a me è verde, le piante che ci sono sono da molto basse ad altissime, come non ne avevo mai viste!Il percorso è di un chilometro, forse meno, tra sali e scendi e ponticelli di legno!


Ormai il sole splende sulle nostre teste e sulla ferraglia del minibus, si va in direzione 12 apostoli FINALMENTE quei 12 faraglioni che ho sempre visto in foto diventeranno realtà!
Eccoci percorrere la strada a strapiombo sull'oceano ed ecco finalmente i buoni vecchi apostoli (uno è crollato nel 2004 se non sbaglio), rimango senza parole per almeno 5 minuti e il mio amico spagnolo rimane esterrefatto da questo spettacolo!Che fortuna vederli con la luce del sole e senza nuvole!
Il percorso per i 12 apostoli è un sentiero che porta direttamente a una sorta di penisoletta a strapiombo sull'oceano dove si può vedere sulla destra la maggior parte degli apostoli e sulla sinistra gli altri!Pagando 60 Dollari (36 Euro circa) si può fare un giro in elicottero e sorvolare la zona.
Unica nota negativa sono i milioni di mosche che ti ronzano in giro, nel naso, nelle orecchie e dappertutto, veramente fastidiose!



Ammaliati da queste meraviglie ci rechiamo verso Loch Ard George, una spiaggia ricavata in una piccolissima baia dove l'ingresso è una sorta di piccolo passaggio attraverso due scogliere!L'acqua è limpidissima e attorno, sulle pareti si possono vedere stalattiti e stalagmiti, in particolare nei piccoli anfratti!

Si ritorna sul minibus, direzione Port Campbell, ultima città che visiteremo prima di tornare a Melbourne. Rimane soltanto una cosa da visitare: il London Bridge!
Il London Bridge è una formazione rocciosa, una scogliera con 2 archi, che formava una penisola tra la costa e l'oceano. Nel 1990, in seguito all'erosione marina, la parte peninsulare che collegava la punta alla costa è crollata, lasciando così uno scoglio in mezzo al mare con formazione ad arco, spettacolare!


Questa è la Great Ocean Road, probabilmente 1 giorno non è abbastanza per godersela appieno e probabilmente qualche centinaio di righe può solo dare un assaggio di quello che in realtà è uno spettacolo della natura!

Continua... Alice Springs

2 commenti:

Benedetto ha detto...

Fantastico!!!

eleMauri ha detto...

Ciao! andrò in australia a Luglio e vorrei chiederti qualche info. Ti lascio la mia mail : eleMauri@gmail.com
ciau! grazie. ele